home  | mail                                                                                                                        Anno V, Luglio 2009

 

CORTE DI CASSAZIONE; sezione VI penale; sentenza 6 luglio 2009, n. 27995; Pres. DE ROBERTO; Est. MILO. Conferma App. Palermo 23 novembre 2005.

 

Reati contro l’amministrazione della giustizia – Mancata esecuzione dolosa del provvedimento di affidamento dei figli – Frequentazione tra genitore non affidatario e figli – Ostacoli frapposti dall’altro genitore – Configurabilità del reato. (Cod. pen., art. 388; cod. civ., art. 155)

«In tema di mancata esecuzione dolosa di un provvedimento giurisdizionale adottato in sede di separazione dei coniugi, il genitore affidatario ha il dovere di favorire Il rapporto del figlio con l’altro genitore, a meno che sussistano contrarie indicazioni di particolare gravità, tenuto conto che entrambe le figure genitoriali sono centrali e determinanti per la crescita equilibrata del minore. Ne discende che ostacolare gli incontri tra padre e figlio, fino a recidere ogni legame con gli stessi, oltre ad avere effetti deleteri sull’equilibrio psicologico e sulla formazione della personalità del secondo, configura elusione dell'esecuzione del provvedimento giurisdizionale adottato dal giudice civile)» (massima affidamentocondiviso.it).

 _____________________

(1) Nella specie, la S.C., in applicazione del riferito principio di diritto (che costituisce applicazione, in ambito penale, del principio di bigenitorialità), ha confermato la pronuncia di condanna della madre, ai sensi dell'art. 388 cod. pen., per non essersi mossa nella direzione che il suo dovere di genitore affidatario, a prescindere da spinte egoistiche, le imponeva a tutela della posizione del figlio minore, tenuto conto che si era rifiutata, senza che sussistesse alcuna contraria indicazione di particolare gravità, che il figlio trascorresse col padre il periodo di vacanza stabilito dal giudice della separazione.

 

VEDI TESTO INTEGRALE DELLA SENTENZA

 

                                                   torna indietro